Massoterapia


La massoterapia è una delle tecniche terapeutiche utilizzate dal Dr. Michele Cespites, nello Studio di Fisioterapia e Riabilitazione in Calabria, a Vibo Valentia.

Massaggio

(dal greco massein che significa “impastare”, “modellare”) è la più antica forma di terapia fisica, utilizzata nel tempo da differenti civiltà, per alleviare dolori e decontrarre la muscolatura allontanando la fatica. Oggi trova spazio all’interno della fisioterapia, della medicina alternativa e nei trattamenti estetici. Ne esistono infatti diversi tipi, con differenti finalità: distensivi, muscolari, sportivi, antidolore, drenanti, anticellulite.

Vengono anche considerate vicine al massaggio o ad esso assimilate, e talora praticate congiuntamente, tecniche fisiche o terapeutiche orientali come lo shiatsu, il massaggio thai o il massaggio ayurvedico.

Con massoterapia si intende l’insieme delle tecniche di massaggio che vengono applicate sul corpo tenendo conto delle condizioni generali del paziente (sesso, età, problema da trattare e capacità di reazione dell’organismo). La pratica ha origine, come storicamente noto, in India, si è poi successivamente diffusa in Cina paese nel quale è molto praticata e dal quale viene esportata in tutto il mondo attraverso centri specialistici. Una delle branche della massoterapia più antiche, probabilmente la più antica, è il Tuina, da cui hanno avuto origine molte altre pratiche collegate, come:

Massaggio Connettivale

È un tipo di trattamento terapeutico che si focalizza sugli strati più profondi dei muscoli e del tessuto connettivo. È utile soprattutto per dolori cronici e contratture, come nel caso di spalle indolenzite e di rigidità a livello di collo, schiena e muscoli delle gambe. Alcuni dei movimenti usati in questo massaggio sono quelli classici, ma il tocco è più lento e la pressione più profonda e concentrata sulle aree di tensione.

Massaggio Trasverso Profondo

Il Massaggio Trasverso Profondo (MTP) è una tecnica di massaggio che si basa sul massaggio profondo e manipolazione, arrivando alla sede del dolore e della lesione, evitando le aree di tessuto sano circostante. Permette il trattamento di lesioni muscolari o tendinee, con l'obiettivo di ristabilire o mantenere l'elasticità e mobilità standard dei tessuti.

Questa manipolazione permette di trattare una zona ben limitata e localizzata, agendo sulla struttura anatomica affetta da infiammazione post-traumatica oppure sulle aderenze.

È una tecnica specifica di mobilizzazione del tessuto fasciale. Tale mobilizzazione viene attuata trasversalmente rispetto all'orientamento delle fibre della struttura interessata dalla lesione. Dal punto di vista anatomico biologico, è possibile mobilizzare tutte le strutture molli che compongono la fascia, intendendo come fascia tutte le strutture molli muscolo scheletriche.

Massaggio Shiatsu

Il massaggio Shiatsu è un metodo di digitopressione giapponese e, provenendo da una terra talmente feconda di tradizione, ritualità, senso del sacro, è una tecnica piena di significato e potenzialità, vicini a quelli che stanno alla base del do-in, del massaggio antico, dell'agopuntura, dell'osteopatia e della chiropratica.

Shiatsu letteralmente significa “pressione” (atsu), che viene effettuata con le dita (shi), le mani, i gomiti e le ginocchia su determinati punti (tsubo) per riequilibrare l'energia (ki) lungo i meridiani.

La tecnica del massaggio risale al XX secolo e si basa sulla concezione energetica che è anche tipica della medicina cinese tradizionale. In pratica, un individuo può accusare uno stato di malessere in una zona jitsu dov'è un eccesso di ki, o in una zona kyodove invece l'energia è carente.

Dal jitsu si individua il sintomo la cui causa risiede nel kyo. Il massaggio Shiatsu procede sempre sul doppio binario kyo-jitsu, del pieno e del vuoto, perché risolvere un malessere non vuol dire solo agire localmente, bensì intervenire sull'unità psicofisica del paziente.

0963 547001
Open chat