Gomito del Tennista
(Epicondilite)


Epicondilite (Gomito del Tennista): il Dr. Michele Cespites, nello Studio di Fisioterapia e Riabilitazione in Calabria, a Vibo Valentia, può aiutarti.

Epicondilite: cos'è

L'epicondilite (più comunemente detta "gomito del tennista") è uno stato doloroso che interessa il gomito. Le persone più colpite da questo disturbo hanno tra i 35 ed i 50 anni e sono  soprattutto donne.

Il gomito del tennista è scaturito da un'infiammazione dei tendini, che si inseriscono nella sporgenza dell'epicondilo, di qui il nome. Se ti trovi a soffrire di epicondilite a Vibo Valentia potresti avresti averla avvertita nel momento in cui hai provato dolore durante gesti semplici come il girare le chiavi nella serratura o mantenere la busta della spesa. All'inizio probabilmente non ci avrai fatto neppure caso poiché la sua insorgenza è solitamente molto lenta e graduale.

Vediamo quali sono i suoi sintomi e come curare il gomito del tennista in Calabria.

Sintomi e cause del gomito del tennista

L'appellativo di “gomito del tennista“ deriva dalla frequenza di questa patologia in coloro che praticano tennis e padel, sport nei quali vengono sovraccaricati i muscoli epicondiloidei.

Oltre al dolore al gomito, in alcuni casi l'epicondilite può portare come sintomo un po' di rossore, gonfiore e calore nella parte sintomatica.

I movimenti che provocano più dolore sono quelli in cui si contraggono gli epicondiloidei, come l'estensione del polso o delle dita, la flessione del gomito o una stretta di mano.

In molti casi questi sintomi scompaiono con l'aiuto di riposo, di un tutore e di farmaci antinfiammatori. Se trascurata invece l'epicondilite può acutizzarsi e diventare una condizione quasi invalidante.

Sebbene le cause della comparsa del gomito del tennista non siano confermate con certezza, si apprezza soprattutto tra i fumatori, i tennisti e i lavoratori manuali. Da quanto emerge, si può notare una significativa correlazione tra l'incidenza di epicondilite e lo sforzo dovuto ai movimenti ripetuti del gomito e del polso.

Per quanto riguarda i fattori di rischio riconducibili all'epicondilite troviamo:

  • un'età superiore ai 30 anni;
  • l'essere di sesso femminile;
  • uno stress continuato dei muscoli epicondiloidei.

Come curare l'epicondilite a Vibo Valentia

Nel momento in cui il paziente si accorge di un dolore al gomito dovrebbe rivolgersi ad un fisioterapista per valutare il suo stato generale. Puoi trattare l'epicondilite a Vibo Valentia richiedendo una consulenza al Dr Michele Cespites in cui formulerà una terapia personalizzata per ogni esigenza.

La consulenza servirà per conoscere le abitudini e lo stato di salute da cui parte il paziente per pianificare il miglior percorso riabilitativo possibile.

Il fisioterapista di solito cura l'epicondilite attraverso:

  • la terapia manuale che, tramite tecniche di trazione e decompressione, serve a recuperare il movimento fluido delle tre articolazioni funzionali;
  • tecniche di mobilizzazione fasciale operando vari tipi di massaggi.

Tra gli strumenti più usati dal dottore ci sono:

  • la laserterapia ad alta potenza, utile a trattare anche i tessuti più profondi;
  • i cryoultrasuoni, ovvero degli ultrasuoni che funzionano con onde sonore regolate su una particolare frequenza;
  • le onde d'urto;
  • l'elettroterapia;
  • l'esercizio terapeutico per meglio accelerare la guarigione.

L'applicazione ed il dosaggio delle tecniche manuali e dei macchinari dipenderanno, oltre che da quanto già accennato, anche dalla fase clinica (acuta o cronica) in cui si trova il paziente e dalla causa della patologia.

0963 547001
Open chat